Le piú belle GT di tutti i tempi.

...per linea e personalità... le più belle Granturismo di sempre.

Creata il 12 dicembre 2013 - 07:57

Tags

Hit it! 1
847 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

mrlovalova

  • 5 liste
  • 2 following
  • 0 follower
Follow me

7 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Jaguar E-type

Conosciuta anche come XK-E o anche XKE, è stata prodotta dal 1961 al 1975. La E-Type fu una vettura rivoluzionaria per quanto riguarda la progettazione, le caratteristiche di guida e l'estetica, ed in anticipo sui tempi. Inoltre il suo prezzo era più basso della concorrenza e questo permise di venderne 70.000 esemplari.
Disegnata da Malcolm Sayer,per Enzo Ferrari fu "L'auto più bella mai costruita".
Prima serie con motore da 3.800 cm³ e una potenza di 265 CV, seconda serie con motore da 4.200 cm, e terza con motore V12 da 5.300 cm³.

6 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Talbot-Lago T150-CSS Teardrop Coupé

Prodotta dal 1937 al 1939, disegnata da Joseph Figoni per conto di Figoni e Falaschi.
Derivata da una due posti scoperta da competizione, la T150 era invece una coupé che poteva ospitare anche tre persone affiancate.
Montava un motore a 6 cilindri con cilindrata di 3996 cm³, con due o tre carburatori. Nel primo caso la potenza massima era di 140 CV a 4200 giri/min, con una velocità di punta di 160 km/h. Nel caso dell'alimentazione a tre carburatori, invece, la potenza massima saliva a 165 CV a 4100 giri/min e la velocità massima arrivava anche a 185 km/h.
Queste prestazioni erano possibili anche grazie alle filanti carrozzerie aerodinamiche. La produzione della T150 fu soffocata nel 1939 dallo scoppio della Seconda guerra mondiale.

5 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Ferrari Dino 246 GT

La Dino 246 fu la prima Ferrari con motore posteriore, costruita tra il 1969 e il 1973.
Fu prodotta in 2 versioni, coupé (GT) e spyder (GTS) avendo molto successo. La carrozzeria fu ideata dal designer della Pininfarina Aldo Brovarone ed il motore era derivato dall'ultimo propulsore sportivo progettato di Dino Ferrari, scomparso nel 1956. Si trattava di un 6 cilindri a V di 65° trasversale, primo motore di questo tipo per la Ferrari, che aveva, fino ad allora, sempre preferito propulsori a 12 cilindri.
Questo propulsore equipaggiò un'altra famosa vettura del periodo, la Lancia Stratos e, in versione depotenziata, la Fiat Dino.
Motore 6 cilindri a V, cilindrata 2419,20 cm³, potenza max 195 CV a 7600 giri/minuto, velocità massima 245 km/h.

4 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Ferrari 250GT California Spyder

La 250 GT California è stata costruita dalla Ferrari dal 1957 al 1963. Fu fabbricata in due serie, la prima denominata “passo lungo”, realizzata dal 1958 al 1960, ed una seconda a “passo corto”, prodotta dal 1960 al 1963. La carrozzeria fu progettata da Scaglietti e costruita in lamiere d’acciaio, tranne le portiere ed il cofano, che erano in alluminio.
Il motore era anteriore, longitudinale e a V 12 di 60°, la cilindrata era di 2953,21 cc., potenza massima di 240 CV nella serie a passo lungo e 280 CV nella serie a passo corto.
Velocità massima da 225 a 250 km/h per la prima serie e da 250 a 270 km/h per la seconda.

3 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Bugatti Type 57SC Atlantic

La Type 57 Atlantic era forse la più aerodinamica tra le Bugatti. Dotata di un corpo vettura basso e profilato, aveva il posto guida talmente arretrato da essere a ridosso del retrotreno.
I finestrini laterali avevano un profilo a fagiolo, mentre il tetto era caratterizzato da un intaglio per l'alloggiamento della grandi portiere. Il padiglione era ad arco, con un vano per la ruota di scorta praticamente.
Un'altra caratteristica era la una spina che partendo dal radiatore a finiva all'estremità inferiore della coda, andando a tagliare in due il lunotto ed il parabrezza.
Una creazione impressionante, considerando che si tratta di una creazione della seconda metà degli anni '30.
Il motore era un 8 cilindri in linea di 3257 cm³, che arrivava ad erogare 135 CV, che nel 1937 divennero 160 con le versioni a compressore volumetrico.
La velocità massima era di 180 km/h per le versioni aspirate e di 193 km/h per le versioni sovralimentate,

2 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Maserati A6GCS 53

La Berlinetta era una derivazione dell'A6GCS/53, biposto da competizione costruita dalla Maserati dal 1953 al 1955
.Vennero fabbricati 54 esemplari e quattro motori . Tre esemplari spyder furono ricarrozzati da Vignale, Frua e Scaglietti, mentre Pininfarina mise mano a quattro coupé berlinetta, con carrozzeria erano in alluminio.
La A6GCS/53 conquistò parecchie gare. Il motore aveva una cilindrata di 1985,6 cc, sei cilindri in linea, potenza 170 Cv. La velocità massima era di 235 km/h.

1 Le piú belle GT di tutti i tempi.

Ferrari 275 GTB

Presentata per la prima volta nel 1964 al Salone dell'automobile di Parigi, insieme alla versione spyder denominata Ferrari 275 GTS, quest'ultima priva dei fari carenati.
Carrozzeria di Scaglietti di Modena, in acciaio con elementi in alluminio oppure completamente in alluminio. La spyder è stata prodotta a Torino dalla Pininfarina. Nel 1966, sempre al Salone di Parigi, viene presentata una versione con 4 alberi a camme, chiamata GTB/4. La GTB/4 si distingue facilmente per il rigonfiamento presente sul cofano motore. La Ferrari 275 GTB è stata l'ultima berlinetta costruita dalla Ferrari a montare un solo albero a camme in testa per bancata.
12 cilindri a V di 60°, 3.285,73 cm3, potenze massime da 260 CV a 300 CV; da 0 a 100km/h: 7,00s.
Velocità massima: 268km/h (la GTB/4).

Chiudi

Prima di scoprire il numero 1
registrati gratis ed entra a far parte
della comunità di Sevenhits.
Potrai conoscere persone
che hanno le tue stesse passioni.

Ti piace questa lista? Clicca Hit it! per farla diventare popolare!

Ti piace?

Hit it!
- oppure -

Non è il tuo genere?

Rispondi con la tua versione

Commenta