I romanzi più belli di Javies Marías

Ecco i sette romanzi più belli di Marías, al momento il mio scrittore preferito. Non ho molto tempo per questo ho copiato le trame da wiki o da altri siti (citandoli) scusate, ma ci tenevo a farla questa classifica...

Creata il 31 maggio 2013 - 20:08

Tags

Hit it! 1
733 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

giulia_paola

  • 24 liste
  • 13 following
  • 8 follower
Follow me

7 I romanzi più belli di Javies Marías

Traversare l'orizzonte (Travesía del horizonte )

Einaudi, 2005. Pubblicato in Spagna nel 1972.
Le prime righe: Ancora non so se le sue intenzioni erano, come lui manifestava con eccessiva reiterazione, puramente romantiche, o se piuttosto tutto quell’artificio non rispondesse a un ultimo sforzo per ristabilire la sua reputazione in declino d’intrepido avventuriero; o se ancora, addirittura – e sebbene io non creda che così fosse , non lo si dovesse alle volgari offerte di qualche istituzione scientifica. È pur vero che tutti noi che ne fummo coinvolti ci lasciammo persuadere con eccessiva facilità dal suo entusiasmo, e oserei addirittura dire, per quanto mi costi ammetterlo di fronte ai risultati, che quando sorsero i primi inconvenienti, ancora a terra, e si parlò di abbandonare quel che all’epoca non era altro che un progetto, fummo noi, e non gli opportunisti uomini di scienza che protetti dalle autorità ormai si erano uniti a noi, che più ci sforzammo per superarli e più insistemmo perché, malgrado le avversità e se pure nelle peggiori condizioni, si dovesse salpare...

6 I romanzi più belli di Javies Marías

I territori del lupo (Los dominios del lobo)

Einaudi, 2013. Pubblicato in Spagna nel 1971.
Inizio: La famiglia Teager, composta di tre figli - Milton, Edwards e Arthur -, una figlia - Elaine -, nonno Rudolph, zia Mansfield, nonché del signore e della signora Teager, cominciò ad andare a rotoli nel 1922, quando vivevano ancora tutti a Pittsburgh, Pennsylvania...

5 I romanzi più belli di Javies Marías

Nera schiena del tempo (Negra espalda del tiempo)

Einaudi, 2000. Pubblicato in Spagna nel 1998.
Racconta la storia di Jaime o Jacobo Deza, ex insegnante all'Università di Oxford che dopo la separazione dalla moglie torna in Inghilterra e viene contattato dall'agenzia MI5 per attività di spionaggio. Lo stesso personaggio è apparso in Todas las almas (1989) ed è nominato in Negra espalda del tiempo (1998). Altri personaggi importanti sono Sir Peter Wheeler, anche lui in passato insegnante nella stessa università, quindi dirigente dell'MI6; Bertram Tupra, decifratore di codici segreti e messaggi; la giovane e avvenente Pérez Nuix, di padre spagnolo e madre inglese; e un certo Rendel, austriaco che lavora per lo stesso ufficio.

4 I romanzi più belli di Javies Marías

L'uomo sentimentale (El hombre sentimental)

Einaudi, 2000. 1986 in Spagna.
Dal sito Einaudi: "L'uomo sentimentale è una storia d'amore in cui l'amore non si vede né si vive, ma si annuncia e si ricorda", scrive Javier Marías in una nota posta alla fine di questo che è il suo quinto romanzo, del 1986. Nel libro un famoso cantante d'opera, "il Leone di Napoli", racconta una storia accaduta qualche anno prima, durante una sua visita a Madrid per le prove dell'Otello. La misteriosa e malinconica Natalia Manur è il personaggio femminile, vertice inquieto di un triangolo sentimentale; e poi suo marito, il banchiere Manur; e l'imperturbabile señor Dato, accompagnatore di professione; e altri personaggi, una prostituta frettolosa, una vecchia gloria della scena operistica, un vedovo, un vecchio amore... Siamo di fronte a una storia di passioni estreme, quelle che più si addicono all'"uomo sentimentale", quasi una narrazione ottocentesca: ma questo ruolo di uomo sentimentale è, ai giorni nostri, dell'artista e del pensatore o dell'uomo di affari e d'azione? Marías riflette su questi temi, rischiosamente profondi, senza rinunciare alla sua ironia, alla beffa implicita nella costruzione stessa dei suoi eroi; mette in piedi una struttura all'apparenza "classica" che si anima con lo scorrere delle pagine, in un crescendo di ritmi e situazioni, fino a un'inattesa conclusione.

3 I romanzi più belli di Javies Marías

Tutte le anime (Todas las almas)

Einaudi, 1999. Pubblicato in Spagna nel 1989.
Franco Marcoaldi, «la Repubblica»: Anni Ottanta. Un giovane professore spagnolo capita quasi per caso a insegnare nel college di Oxford All Souls (nome che dà il titolo al romanzo). Inizia cosí per lui un biennio di rocambolesche avventure per vivere i ruoli di professore, amico, marito e amante, in una storia ricca di intrighi, che lascia spazio a profonde riflessioni sull'esistenza e a minuziose descrizioni di ambienti e personaggi. Mistero, colpi di scena, pettegolezzi piccanti e sofferte esperienze d'amore, etero e omosessuali, caratterizzano le pagine di questo romanzo dal ritmo incalzante, alternando il senso del tragico al puro divertimento.

2 I romanzi più belli di Javies Marías

Domani nella battaglia pensa a me (Manana en la batalla piensa en mí)

Einaudi, 1998. Pubblicato in Spagna nel 1994. Ha vinto il premio Rómulo Gallegos e il Prix Femina Etranger. La vicenda ha inizio quando Víctor Francés il protagonista narratore, di professione sceneggiatore per il cinema e la TV, ha un'avventura erotica che si conclude con la morte imprevedibile della donna. Marta è il nome della donna che in assenza del marito lo aveva invitato a condividere con lei la serata e che, colta da un malore improvviso, gli era morta tra le braccia. Víctor, che all'inizio non sa che cosa fare con il corpo, con il bambino di due anni che dorme nella sua stanza, con il marito assente, si sente l'unico testimone di quella morte e unico depositario delle parole della donna e avvertendone il peso come una responsabilità opprimente, decide di conoscere il marito, la sorella e il padre della donna che aveva avuto con lui la più straordinaria delle intimità: quella della morte.

1 I romanzi più belli di Javies Marías

Un cuore cosí bianco (Corazón tan blanco)

Donzelli, 1996, Einaudi, 1999. Pubblicato in Spagna nel 1992 e insignito di numerosi premi nazionali e internazionali. Trama: Juan di professione interprete, lavora per organismi internazionali e fa traduzioni simultanee in circostanze molto ufficiali. Sposa una donna, Luisa, che fa il suo stesso mestiere. I due iniziano la loro vita matrimoniale organizzando la loro nuova casa e intrattenendo rapporti con la famiglia e gli amici. Il padre di Juan, Ranz, si rivela subito un personaggio molto particolare in quanto si capisce che questo importante critico d’arte, consigliere di musei come il Prado e i Guggenheim, porta con sé da anni un segreto che è molto riluttante a rivelare al figlio e riguardo al quale è del tutto insofferente. Juan sa solamente che prima della sua nascita, il padre era sposato con la sorella di sua madre, Teresa, che si è tolta la vita con un colpo di pistola pochi giorni dopo il rientro dal viaggio di nozze. Il padre, rimasto vedovo, sposa la sorella di Teresa, Juana, la madre di Juan. Nessuno ha mai saputo il motivo del suicidio di Teresa ma Juan scopre che il padre prima di incontrare la propria zia aveva avuto un altro matrimonio con una donna misteriosa di cui nessuno sa niente...

Chiudi

Prima di scoprire il numero 1
registrati gratis ed entra a far parte
della comunità di Sevenhits.
Potrai conoscere persone
che hanno le tue stesse passioni.

Ti piace questa lista? Clicca Hit it! per farla diventare popolare!

Ti piace?

Hit it!
- oppure -

Non è il tuo genere?

Rispondi con la tua versione

Commenta