I più bei libri di Italo Calvino

Che dire? Italo Calvino per me ha sempre rappresentato la magia, l'amore, l'intelligenza...

Creata il 21 marzo 2013 - 11:43

Tags

Hit it! 4
1260 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

giulia_paola

  • 24 liste
  • 13 following
  • 8 follower
Follow me

7 I più bei libri di Italo Calvino

Le città invisibili

Quando un libro diventa architettura...
Il gioco combinatorio risulta dalla struttura del romanzo: ogni capitolo è introdotto e chiuso da un dialogo tra Marco Polo e Kublai Khan, che ne forma la cornice. All'interno dei nove capitoli, i soggetti si ripetono in un gioco combinatorio. Le 55 città hanno tutte un nome di donna di derivazione classicheggiante: Diomira, Isidora, Dorotea, Zaira, Anastasia, Tamara, Zora, Despina, Zirma, Isaura, Maurilia, Fedora, Zoe, Zenobia, Eufemia, Zobeide, Ipazia, Armilla, Cloe, Valdrada, Olivia, Sofronia, Eutropia, Zemrude, Aglaura, Ottavia, Ersilia, Bauci, Leandra, Melania, Smeraldina, Fillide, Pirra, Adelma, Eudossia, Moriana, Clarice, Eusapia, Bersabea, Leonia, Irene, Argia, Tecla, Trude, Olinda, Laudomia, Perinzia, Procopia, Raissa, Andria, Cecilia, Marozia, Pentesilea, Teodora, Berenice...

6 I più bei libri di Italo Calvino

La speculazione edilizia

La storia di un fallimento...
Si tratta di una storia ambientata in un'ignota località della riviera ligure (indicata nel testo con ***), nella quale Quinto, un giovane intellettuale che lavora in una grande città del Nord, personaggio che Calvino definisce semi autobiografico, fa ritorno. Siamo nel mezzo degli anni cinquanta, in un'epoca di bassa marea morale e Quinto, in una crisi di pensiero dovuta ai cambiamenti e al malessere sociale e intellettuale da essi causato, si trova a reagire attraverso la repressione delle sue naturali inclinazioni: mettendo in secondo piano il suo impegno intellettuale, si mette in affari, per sentirsi al passo coi tempi; così diventa socio di un impresario di cattiva fama dedito alla speculazione edilizia, collaborando ad ingrigire lo spettacolo paesaggistico della riviera ligure... (da Wikipedia)

5 I più bei libri di Italo Calvino

Marcovaldo, ovvero Le stagioni in città

La natura e la città...
Marcovaldo scopre dei funghi cresciuti sulla striscia d'aiuola d'un corso cittadino.Crede di poter ritrovare un angolo di natura anche in città, un angolo solo a lui noto, e quando è finalmente arrivato il momento di raccogliere i funghi, scopre che altre persone sono arrivate prima di lui. L'episodio è concluso da una corsa in ospedale, i funghi erano velenosi e i malcapitati rivali nella raccolta si ritrovano tutti accomunati da un identico destino... (da Wikipedia)

4 I più bei libri di Italo Calvino

Gli amori difficili

Immancabile, soprattutto in una relazione d'amore complessa...
Nella prima parte del volume i titoli delle novelle ripetono sempre la dicitura: "L'avventura di" seguita dall'identità del protagonista, come ad esempio: "L'avventura di un impiegato", "L'avventura di un fotografo" e così via; inoltre i racconti erano stati pubblicati nel 1964, tradotti in francese, in un volume chiamato Aventures.
Tuttavia, il termine "avventura" è ironico: quasi sempre Calvino infatti narra di movimenti interiori e di viaggi verso il silenzio: silenzio inteso come difficoltà di comunicazione sempre presente al fondo dei rapporti umani, ma anche silenzio come valore preziosissimo e strumento di vera comprensione.
Allo stesso modo, seppure Gli amori difficili siano storie di come una coppia non si incontra... (da Wikipedia)

3 I più bei libri di Italo Calvino

Il barone rampante

Un classico della letteratura per ragazzi quando smettiamo di essere ragazzi...
Il protagonista del libro, Cosimo, è il figlio primogenito di dodici anni di una nobile famiglia “decaduta” e suo padre è il Barone di Ombrosa, paese immaginario della costa Ligure. Il ragazzo è di indole molto ribelle e non accetta di subire passivamente le regole dell’etichetta alle quali dovrebbe attenersi; un giorno libera insieme a suo fratello Biagio delle lumache che sua sorella Battista avrebbe dovuto cucinare, e viene messo in punizione per tre giorni; per dispetto la sorella cucina proprio le stesse lumache, che Cosimo rifiuta di mangiare, mentre il fratello più piccolo è sottomesso alla volontà dei genitori. Al richiamo degli stessi il ragazzo decide di scappare sull’elce del suo giardino e promette che non scenderà più. All’inizio tutti credono che il ragazzo stia scherzando, ma in realtà Cosimo ha veramente intenzione di restare lassù per sempre... (da Wikipedia)

2 I più bei libri di Italo Calvino

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Un libro nel libro nel libro nel libro...
Il libro è composto da dodici capitoli, dieci dei quali sono inseriti all'interno di una cornice: infatti sono costituiti da dieci incipit di altrettanti romanzi. La storia della cornice, che si sviluppa parallelamente alla lettura dei diversi incipit, narra invece del Lettore (chiamato esplicitamente Lettore) e Ludmilla (la Lettrice), e della loro storia d'amore, che segue uno schema narrativo tradizionale in cui non manca il lieto fine. Apprestatosi a leggere un nuovo libro, Se una notte d'inverno un viaggiatore, il Lettore si accorge dopo poche pagine che la storia si interrompe per una cattiva impaginazione del volume, senza che sia possibile procedere. Va alla libreria per reclamare e incontra la Lettrice, Ludmilla, che ha lo stesso problema. Forniti entrambi dello stesso volume sostitutivo, cominciano insieme la lettura del libro, ma essendo anch’esso incompleto vanno alla ricerca del finale, imbattendosi in un terzo libro, del tutto differente... (da Wikipedia)

1 I più bei libri di Italo Calvino

Lezioni americane

Leggerezza, Rapidità, Esattezza, Visibilità, Molteplicità...
Le Lezioni americane offrono appunti utili per orientarsi nelle trasformazioni che apparivano davanti ai suoi occhi. L'informatica dei suoi anni è ancora configurata all'ambito numerico; ma Calvino ci offre spunti che vanno ben al di là di queste applicazioni. In tutte le Lezioni Calvino sottolinea la sua predilezione per testi brevi. Inoltre Calvino offre suggerimenti meno ovvi, come quello della scrittura come sistema di controllo. E ancora sottolinea l'importanza del Ritmo, anche nelle narrazioni in prosa. Ogni lezione prende spunto da un valore della letteratura che Calvino considerava importante e che considerava alla base della letteratura per il nuovo millennio. L'ordine delle lezioni non è casuale; segue infatti una gerarchia decrescente; si comincia dalla caratteristica più importante (la leggerezza) e si procede con la trattazione di quelle meno essenziali... (da Wikipedia)

Chiudi

Prima di scoprire il numero 1
registrati gratis ed entra a far parte
della comunità di Sevenhits.
Potrai conoscere persone
che hanno le tue stesse passioni.

Ti piace questa lista? Clicca Hit it! per farla diventare popolare!

Ti piace?

Hit it!
- oppure -

Non è il tuo genere?

Rispondi con la tua versione

Commenta