7 videoclip dagli anni '80!

Alcuni tra i più belli, paradigmatici, interessanti video musicali degli anni '80, cioè del periodo in cui nacquero MTV e le sue sorelle...

Creata il 1 luglio 2013 - 20:33

Tags

Hit it! 0
731 visite

gimoretti

  • 46 liste
  • 2 following
  • 12 follower
Follow me

7 7 videoclip dagli anni '80!

“Somewhere down the crazy river”, Robbie Robertson, 1987

Robbie fa parte della storia della musica, soprattutto del rock. Non per niente qui, in un singolo estratto dal suo primo lavoro da solo, gli fa da regista un certo Martin Scorsese. Mentre lui si sbaciucchia una giovane Maria McKee, la cantante dei Lone Justice.

6 7 videoclip dagli anni '80!

“Girls on film”, Duran Duran, 1982

Poteva esistere una lista sulla musica degli anni ’80 senza i Duran Duran? In effetti i 5 paladini del new-romantic agli inizi della loro attività non erano poi tanto male (molto prima di quelle schifezze alla “Wild boys”)… e anche nei video sapevano osare e essere ironici. Per i registi, vedi al n.1.
Già che c’ero, ho inserito la versione “uncensored”…ah, a proposito, la canzone riguarda lo sfruttamento della donna nel campo della comunicazione…

5 7 videoclip dagli anni '80!

“Let me go”, Heaven 17, 1982

Nati da una costola degli Human League (altro gruppo storico del periodo), gli Heaven 17 non ebbero mai il successo dei loro ex-compagni. Il nome del gruppo lo presero da quello di uno (fittizio) menzionato in “Arancia meccanica”.
Anche il video, del resto, ha dei riferimenti letterari (e filmici), con il protagonista che si aggira in una Londra dove tutti sono scomparsi, come dopo un apocalisse: tipo “Io sono leggenda” di Richard Matheson, o “Dissipatio H.G.” del nostro Guido Morselli.

4 7 videoclip dagli anni '80!

“O Superman (for Massenet)”, Laurie Anderson, 1981

…o di come un’artista d’avanguardia (e nota solo agli addetti del settore) possa diventare una cantante pop e scalare le classifiche. “O Superman” arrivò infatti al 2° posto della classifica dei singoli del Regno Unito, prima che il suo video venisse selezionato per la collezione permanente del MOMA.
Il sottotitolo (for Massenet) riconosce l’ispirazione all’opera “Il Cid” del compositore francese, di cui ripete (in inglese) il primo verso ("O Superman / O Judge / O Mom and Dad", invece di "Ô Souverain, ô juge, ô père").
Cantata facendo uso del vocoder, è una specie di dialogo fra il narratore e una voce registrata, che afferma di essere “la mano che prende”, e lo mette in guardia dall’arrivo degli aerei americani.
Pur essendo semplicemente un testo contro la guerra, la stessa Anderson fu impressionata dal fatto che, a distanza di vent’anni, appariva di fatto come una premonizione dell’attentato alle Torri gemelle.

3 7 videoclip dagli anni '80!

“Sledgehammer”, Peter Gabriel, 1986

Diretto da Stephen Johnson e realizzato dagli stessi animatori di “Wallace e Gromit”, “Sledgehammer” è considerato uno dei più bei video musicali di tutti i tempi. Le tecniche di stopmotion costrinsero Gabriel a sedute di 16 ore per filmare ogni singolo fermoimmagine (sotto una lastra di vetro), ma resero possibile, fra le altre cose, ad una coppia di polli spennati e pronti per il forno di ballare come Ginger e Fred.
Per la parte finale del video furono girati degli extra in cui attorno alla testa di Gabriel ruotano, tra le varie cose, le sue due figlie Anna e Melanie, la fidanzata del regista, gli stessi animatori, nonché le sei donne che costituivano il coro.
Immancabile in qualsiasi lista.

2 7 videoclip dagli anni '80!

“Addicted to love”, Robert Palmer, 1986

Uno dei video iconici degli anni ’80, di cui il gruppo delle supermodelle protagoniste rappresenta un po’ l’ideale di bellezza femminile, come le ragazze disegnate da Patrick Nagel (vedi copertina di “Rio” dei Duran Duran), con il loro trucco marcato, il miniabito di stretch e lo sguardo freddo da cyborg. A dire il vero alle modelle fu dato da bere prima di girare, ma una di loro perse l’equilibrio sui tacchi alti, e urtò Palmer con la punta della chitarra, mandandolo a sbattere sul microfono.
Non solo, venne assoldato un musicista per addestrarle a simulare il fatto che fossero loro a suonare (una specie di playback strumentale), ma questi gettò la spugna dopo un’ora e mezza di tentativi; per non parlare degli errori di coreografia, con le ragazze che si muovono fuori sincrono o quando la musica tace.
Sia come sia, era (ed è) un piacere guardarle…

1 7 videoclip dagli anni '80!

“Cry”, Godley and Creme, 1985

L’antesignano del “morphing”, fu in realtà realizzato con un effetto di dissolvenza incrociata analogica, forse ispirato da un precedente clip dei Reels, “Shout and deliver” (1981): entrambi, in ogni caso, ispirarono quello di “Black or white” di Michael Jackson.
Godley e Creme venivano dai 10 cc, il gruppo di "I’m not in love”, di cui avevano costituito la metà “sperimentale”. Dopo aver diretto i loro primi video iniziarono a farlo per altri artisti, divenendo gli autori di alcuni tra quelli più famosi di tutti gli anni ’80 (vedi n.6).

Chiudi

Prima di scoprire il numero 1
registrati gratis ed entra a far parte
della comunità di Sevenhits.
Potrai conoscere persone
che hanno le tue stesse passioni.

Ti piace questa lista? Clicca Hit it! per farla diventare popolare!

Ti piace?

Hit it!
- oppure -

Non è il tuo genere?

Rispondi con la tua versione

Commenta