Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Per l'elenco di tutti gli angeli consiglio siti specializzati o wikipedia da dove ho preso queste informazioni.

Creata il 13 maggio 2013 - 17:54

Tags

Hit it! 0
2937 visite

dino

  • 19 liste
  • 9 following
  • 5 follower
Follow me

7 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Beelzebub

L'origine del nome Beelzebub non è chiara:
Potrebbe essere direttamente collegato al nome della divinità fenicia di Ekron riportata in ebraico in modo distorto, con il significato di "Signore/Dio di ciò che vola" ovvero come "Signore/Dio delle mosche", le quali sono definite nella prima cultura ebraica (Isa 7:18; Qoh 10:1) come qualcosa di fastidioso.
Altra ipotesi è che sia il nome del dio filisteo riportato nell'Antico testamento a cui potrebbe essere collegato il nome Beelzebub, sia il nome autentico del dio. Friedrich W. A. Baethgen, in Beiträge zur semitischen Religionsgeschichte (Contributi alla storia della religione semitica), ipotizzò che le mosche - che si manifestano nella stagione estiva - fossero simboli del calore solare col quale Baal (dio della fecondità) è in stretta relazione, fossero da ritenere animali sacri[6]. Karl Arvid Tångberg ipotizzò che il nome potesse avere il significato di "[Statua] di Ba'al con [ornamenti] di mosche", «alla stessa stregua quindi della creatura mesopotamica 'Nintu con le mosche'» chiosava Wolfgang Herrmann, dell'Università di Stoccarda.
Un'ipotesi ulteriore collega il termine Beelzebub a quello di Satana e di diavolo, nella loro accezione di "avversario".

6 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Gabriele

Il nome deriva dall'ebraico e significa: "La forza di El", "El è forte", o anche "l'uomo forte di El". È uno dei tre arcangeli menzionati nella Bibbia. È il primo ad apparire nel Libro di Daniele della Bibbia. Era anche rappresentato come "la mano sinistra di Dio". Ha annunciato la nascita di Giovanni Battista e di Gesù, e per i musulmani è stato il tramite attraverso cui Dio rivelò il Corano a Maometto. Nella tradizione biblica è a volte rappresentato come l'angelo della morte, uno dei Messaggeri di Dio: anche come angelo del fuoco. Il Talmud lo descrive come l'unico angelo che può parlare siriaco e caldeo. Nell'Islam, Gabriele è uno dei capi Messaggeri di Dio. Nella tradizione cristiana è conosciuto come uno degli arcangeli, anche se questo non trova riscontro nella Bibbia, dove si parla sempre di un solo arcangelo (angelo capo) al singolare e mai al plurale e, comunque, non riferito mai a Gabriele bensì a Michele.

5 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Michele

Michele è un arcangelo menzionato nella Bibbia, così come Gabriele e Raffaele. Il nome Michele deriva dall'espressione "Mi-ka-El" che significa "chi è come Dio?". L'arcangelo Michele è ricordato per aver difeso la fede in Dio contro le orde di Satana. Michele, capo degli angeli, dapprima accanto a Lucifero (Satana) nel rappresentare la coppia angelica, si separa poi da Satana e dagli angeli che operano la scissione da Dio, rimanendo invece fedele a Lui, mentre Satana e le sue schiere precipitano negli Inferi. Nel calendario liturgico cattolico si festeggia come San Michele Arcangelo il 29 settembre, con San Gabriele Arcangelo e San Raffaele Arcangelo. Michele è citato nella Bibbia ebraica, nel Libro di Daniele 12,1, come primo dei principi e custode del popolo di Israele. Nel Nuovo Testamento è definito come arcangelo nella Lettera di Giuda 9, e nell'Apocalisse di Giovanni 12,7-8 Michele è l'angelo che conduce gli angeli nella battaglia contro il drago, rappresentante il demonio, e lo sconfigge.
Secondo la liturgia cristiana, Michele è l'angelo che rivelò l'apocalisse a San Giovanni.

4 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Ariel

Ariel è un arcangelo che si può ritrovare principalmente nel misticismo e nella letteratura apocrifa giudaico-cristiana. Genericamente presentato come una autorità sulla Terra e sui suoi elementi, Ariel viene anche identificato come l'angelo della cura, dell'ira e della creazione. Il nome ebraico Ariel significa letteralmente Altare o Leone di Dio. Ariel è stato utilizzato anche nell'antichità per il Demiurgo. Storicamente, l'entità Ariel era spesso rappresentata misticamente come una divinità dalla testa di leone o come un demone con potere sulla Terra, e proprio questo ha dato un fondamento all'associazione tra Ariel e il Demiurgo. C'è la possibilità che il nome stesso provenga dalla controparte zoastriana del Demiurgo, Ahriman (molto simile al predecessore mitrico Arimanius). Secondo l'esoterista tedesco Agrippa di Nettesheim, "Ariel è il nome di un angelo, a volte di un demone, e di una città, chiamata anche Ariopolis, dove questo idolo è venerato." Ariel è spesso associato al più conosciuto Arcangelo giudaico-cristiano Uriel. Il nome Auriel era comunemente usato per denotarlo. Tuttavia, l'astrologo di corte della regina Elisabetta, John Dee, chiamò Ariel' un "conglomerato di Anael e Uriel."

3 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Zagzagel

Zagzagel ("Splendore di Dio" o "Splendore divino" in ebraico[1]) è un angelo che, secondo la tradizione, aiutò Michele e Gabriele a seppellire Mosè. Non è mai menzionato nell'Antico Testamento ma appartiene unicamente al folclore ebraico. È colui che porta con sé la luce della verità ed è inoltre l'angelo del fonte battesimale. Si può trovare scritto anche come Zagzagael, Zagnzagiel e Zamzagiel. Zagzagel genericamente è descritto come uno degli angeli messaggeri di Dio che porta i voleri divini agli uomini sulla Terra. Inoltre Zagzagel offre la capacità di ascoltare con pazienza e vedere dentro di sé a gli uomini.

2 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Raffaele

Nella tradizione apocrifa biblica, uno degli Arcangeli che sono alla presenza di Dio e ne cantano incessantemente le lodi.
Il nome Raffaele vuol dire "medicina di Dio" o "Dio guarisce" e si contrappone al significato del nome del diavolo Asmodeo: "colui che fa perire". È l'angelo dell'amore sponsale e della salute. È, nella chiesa cattolica, come in quella ortodossa, il patrono di giovani, fidanzati, sposi, farmacisti, educatori, viandanti e profughi. Nell'iconografia cristiana i suoi simboli sono il pesce e il vaso dei medicamenti.

1 Gli Angeli più famosi e più sacri del cristianesimo

Azrael

è il nome tradizionalmente attribuito nell'Islam all'angelo della morte, anche se esso non compare mai nel Corano in cui invece è, di solito, indicato come Malak al-mawt, che è la traduzione diretta di "Angelo della morte". Si può trovare scritto anche come Izrail, Izrael, Azrail e Azrael. Nella tradizione del primo periodo cristiano, divenne noto come Esdras, il profeta che porta lo spirito del Messia. Fu in questa storia del primo Cristianesimo che si sostenne che Azrael fosse asceso al cielo senza sperimentare la morte. È anche menzionato come "Angelo della Legge". Genericamente è dipinto come arcangelo sotto il comando di Dio anziché come la figura della Morte personificata. A seconda dei punti di vista delle varie religioni in cui è conosciuto, Azrael è rappresentato come residente nel Terzo Cielo. Ha quattro facce, e quattrocento ali, e il suo intero corpo consiste in occhi e lingue, il cui numero corrisponde a quello delle persone che abitano la Terra. Sarà l'ultimo a morire, registrando e cancellando costantemente il grande libro dei nomi degli uomini alla nascita ed alla morte, rispettivamente.

Chiudi

Prima di scoprire il numero 1
registrati gratis ed entra a far parte
della comunità di Sevenhits.
Potrai conoscere persone
che hanno le tue stesse passioni.

Ti piace questa lista? Clicca Hit it! per farla diventare popolare!

Ti piace?

Hit it!
- oppure -

Non è il tuo genere?

Rispondi con la tua versione

Commenta