43 liste arte

Filtra per

Sette luoghi per "La Grande Bellezza" a Napoli...

giancarlo

3 dicembre 2013 - 14:19

4 hits 1530 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

Questo è un gioco. Ispirato da un gran bel film.
Roma e Napoli sono città molto diverse: ad esempio, a Napoli non è possibile rintracciare un corpo "integro" di memorie, che possa essere fatto risalire ad una sorta di sua epoca d'oro, come nella Roma barocca. La Storia qui si è fatta più frammentata, fluida, a volte accavallandosi e cancellando sé stessa.
Ma per questo il gioco è più divertente.

I più bei ritratti di Nicolas Pascarel

giancarlo

10 febbraio 2013 - 15:14

4 hits 952 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

Non c'è nulla di estetizzante nelle foto di Nicolas. La loro struggente bellezza sta nella loro verità. E' pura e dura vita.

Nicolas Pascarel è nato a Parigi. Lavora nel SudEst Asiatico, a Cuba e a Napoli.
E' presidente di Fotoasia, un'organizzazione che si occupa della promozione della fotografia e di scambi culturali tra Europa e Asia, con l'organizzazione di workshop in Vietnam, Cambogia e Cuba.
www.fotoasia.org
www.nicolaspascarel.com

I migliori fotografi del mondo

ila.mu

29 novembre 2012 - 23:21

4 hits 804 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

Penso che la composizione in fotografia sia molto simile al ritmo in musica. Se si dispone di grande ritmo si ha anche un grande senso della composizione.
La composizione è un’eredità classica. Cioè, come le cose si collocano nell’ambiente, il loro posto e la loro grandezza, le relazioni tra gli oggetti e le persone, tra il fotografo e il suo soggetto, questi sono tutti elementi di un sentire classico.
- Rodney Smith -

Right place at the right time: 7 momenti irripetibili che vorrei aver vissuto.

giancarlo

6 dicembre 2013 - 18:16

2 hits 1069 visite

Persone che hanno cliccato Hit it!

Il posto giusto nel momento giusto: esistono, nella Storia, momenti speciali -quasi come delle particolari congiunzioni astrali- in cui nello stesso luogo si coagulano le migliori espressioni dell'uomo, le menti più geniali, gli eventi più determinanti.

E' come un corto-circuito della cultura, reso possibile da fenomeni che in realtà si sono lungamente e nascostamente sedimentati, per poi esplodere, in tutta la loro vitalità, e virulenza positiva.

La moderna scienza delle reti potrebbe spiegare questi fenomeni attraverso una legge matematica, dimostrando che tutto dipende dal picco di interconnessione che si raggiunge all'interno di un particolare network (ad esempio, quello degli artisti d'avanguardia), stimolato da alcuni "hub" (i personaggi di riferimento... ad esempio, Picasso).

Ma a noi piace pensare che si tratti di pura e semplice magia.

2 partecipanti a

Sette cose da vedere a Napoli

Non è la mia città, ma ho potuto conoscerla grazie ad un amico. Ed è stata una scoperta, ben al di là della mia immaginazione.

»